Vai a sottomenu e altri contenuti

Giornata della Memoria molto intensa. Ricordata la retata alla Vigna degli Aceto e inaugurata una scritta al monumento dei caduti

giorni successivi di Ugo Milano, Tullio Milano, Boris Landessman e Olga Pontecorvo. Di Nepi, i fratelli Milano e Landessman dopo essere stati imprigionati a Regina Coeli vennero trucidati nell'eccidio delle Fosse Ardeatine. Olga Pontecorvo, madre dei fratelli Milano, fu condotta a Regina Coeli e da lì deportata ad Auschwitz dove perse la vita. All'iniziativa svoltasi presso l'aula Magna del Liceo R. Cartesio, hanno partecipato Il sindaco Avv. Marco Mampieri, l'Assessore Alessandro Cianca, lo storico Roberto Salvatori, la responsabile del Progetto Memoria della Comunità Ebraica Romana Sandra Terracina,  il Dirigente scolastico Prof. Nicodemo, il Presidente dell'Anppia Claudio Fano e i parenti delle vittime Alberto Di Nepi, nipote omonimo del Di Nepi e Margherita Pratesi, figlia di Mario Pratesi. Al termine della rievocazione dei fatti, anche attraverso la lettura di alcune pagine del libro di Quintino Carletti Olevano Romano nella tradizione, nella storia, nell'arte, gli alunni dell'Istituto Comprensivo Olevano hanno presentato il loro lavoro Shoah l'infanzia rubata. La giornata si è conclusa con la posa della targa in ricordo delle vittime della retata alla vigna degli Aceto e dei fatti del febbraio- marzo 1944 presso il monumento ai caduti.

Gallery