Vai a sottomenu e altri contenuti

Presentato il nuovo Campus scolastico con i consiglieri regionali Lena e Petrassi

Dopo anni di interminabili lavori, finalmente la città di Olevano Romano ha un’altra importante opera pubblica completata in un’ area nella quale, nel corso degli ultimi cinque anni, sono stati attivati una serie di servizi a vantaggio della comunità.

La giornata, svoltasi in due momenti, ha visto il simbolico taglio del nastro alla mattina, quando alla presenza del consigliere Regionale, On.Piero Petrassi, Il Sindaco e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Ing. Irene Ranieri, hanno aperto la nuova viabilità, i nuovi parcheggi a servizio della scuola e due aree attrezzate per la sosta dei  camper,oltre alla nuova piazza di stazionamento degli scuolabus.

Al pomeriggio, invece, presso la sala del consiglio, si è tenuto un incontro pubblico dal titolo: “Scuola Bella- Scuola Sicura, investiamo sul futuro”, alla presenza del consigliere regionale, On. Rodolfdo Lena, che ha visto tra i protagonisti: il preside dell’Istituto Comprensivo,  Gianfranco Trombetta, l’educatrice del Nido Comunale, Ilaria Caffaro, il Presidente dell’A.S.D. Olevano Volley, Pino Giovaroscio, il Vice-presidente dell’Anfass di Subiaco, che gestisce il centro diurno per disabili, Fulvio Lauri, oltre all’Assessore Irene Ranieri e al Sindaco Marco Mampieri. Durante l’incontro sono state descritte le numerose attività e i servizi svolti in questi cinque anni presso il nuovo campus scolastico.

Esprime soddisfazione il Sindaco, Avv. Marco Mampieri, che nel procedere al taglio del nastro ha voluto ribadire l’importanza dell’opera: “Sono estremamente contento di aver donato alla città un’opera così rilevante. La scuola, per me e la mia amministrazione, rappresenta il centro della comunità e per questo   abbiamo deciso di investire li molte risorse. Cinque anni fa sembrava impossibile arrivare a completare i lavori considerato che l’istituto scolastico era stato prematuramente  aperto nel 2007 quando ancora mancavano tutte le opere di urbanizzazione. L’area nella  quale è stato costruito l’istituto comprensivo è  di circa 16.000 mq, pari a quasi tre campi da calcio, rimanendone da completare  circa 10.000 mq. In questi cinque anni, mantenendo fede al nostro programma elettorale, abbiamo completato e aperto il centro diurno che non era accessibile e presentava barriere architettoniche (2012), costruito e messo in funzione l’asilo nido comunale (2013), installate pensiline fotovoltaiche lungo il parcheggio antistante per 100 Kwh e  posizionati pannelli fotovoltaici per 32 Kwh sul nido (2013-2014), completata e aperta la piscina comunale (2014), completata la viabilità di tutta l’area (2014-2016). E’ un  risultato straordinario perché in cinque anni, nonostante le rigidità finanziare dei comuni, il vincolo del patto di stabilità, abbiamo investito sul territorio oltre €  2.700.000,00 di cui la metà finanziata con il bilancio comunale. Adesso che l’opera è completata continueremo a dedicarci alla rigenerazione della città cercando di sfruttare al meglio le risorse del territorio”.

 

Gallery